La nuova Residenza a Roncaglia di Civo (SO)

Dopo il taglio del nastro, il progetto prende forma

 

DSC 0008 1024

La nuova Residenza sanitario assistenziale e Casa di cura riabilitativa a Roncaglia di Civo (SO) è stata inaugurata il 17 dicembre 2016. Dopo tre anni di lavori, finalmente è stato presentato al pubblico il progetto voluto dalla Fondazione Pedroli Dell'Oca.

La realizzazione vede l'importante collaborazione con Lanuovacolonia, una B corporation lungimirante e attenta che ha voluto donare alla bassa Valtellina questa ambiziosa struttura.

Dopo il taglio del nastro dovremo attendere la primavera prima che si possa aprire agli ospiti. A marzo infatti il sogno diventerà realtà e la Residenza potrà offrire una risposta a importanti bisogni sanitari del territorio. La struttura ha degli obiettivi precisi:

  • Il potenziamento dei servizi residenziali per la cura dell’anziano e del fragile, anche attraverso il supporto della tecnologia medico-diagnostica;
  • L'incremento dei servizi di assistenza della degenza post-acuzie e la riabilitazione;
  • L’attivazione di strutture di ricovero intermedie tra ospedale e territorio, in forte sinergia con i MMG, in grado di accogliere pazienti cronici e fragili nella fase post acuta e nella fase sub acuta;
  • Lo sviluppo della gestione ambulatoriale e domiciliare del paziente fragile e/o cronico.

Per quanto riguarda la Degenza post-acuzie (DPA), la finalità principale e specifica è la cura globale della persona in stato di malattia non stabilizzata o di convalescenza, con particolare attenzione al recupero psicomotorio e alle necessità assistenziali intra ed extra ospedaliere. La mission è quella di giungere a una stabilizzazione del quadro clinico, di ottenere il maggior grado di autonomia possibile ottimizzando le capacità funzionali residue del paziente e per ultimo di pianificare il suo reinserimento sociale.

Alla DPA afferiscono anziani fragili con grave deficit funzionale affetti da patologie multiple a carattere cronico-recidivante o con instabilità clinica, che necessitano perciò di assistenza continuativa di tipo medico-infermieristico o di trattamenti riabilitativi. Oltre al piano individualizzato di assistenza e cure, durante la degenza, e in stretta collaborazione con i familiari, sarà definito il percorso assistenziale dopo la dimissione.
La gestione dei paziente sarà incentrata su Piani Assistenziali Individualizzati per cui la Residenza è dotata di 40 camere singole ampie e confortevoli, dalle quali è possibile ammirare un panorama mozzafiato dalle ampie vetrate. Infatti gli ambienti trasmettono la forte vocazione naturalistica del progetto stesso che anche attraverso la luminosità degli ambienti persegue il benessere dei suoi ospiti.

DSC 0016 1024

La struttura è in totale armonia con il territorio che la circonda, e ha ricorso a energie rinnovabili sia per la progettazione che per la costruzione. L'intenzione è quella di lavorare a chilometro zero nella politica economico- alimentare quotidiana.
La sicurezza e la garanzia risiedono anche negli intenti e nella massima serietà dei soggetti coinvolti, infatti la Casa di Cura Ambrosiana e la Fondazione Sacra Famiglia ONLUS garantiscono, attraverso una centennale esperienza e specializzazione assistenziale, l'esperienza adatta al trattamento di casistiche geriatriche.
Il servizio medico-infermieristico è garantito 24 ore su 24, mentre quelli educativi e riabilitativi dal lunedì al sabato. L'edificio dispone di due palestre, tre sale polifunzionali, una cucina, una cappella e un giardino, nonché di un terrazzo di 1000 mq. che si affaccia sulle Alpi Orobie permettendo un'estesa visione della Valtellina di rara bellezza.

Il gestore del servizio si connota per un posizionamento importante nel mercato di offerta di servizi, sia residenziali socio-sanitari che ospedalieri riabilitativi, per cui è anche grazie alla sua presenza che si è raggiunta una politica economica competitiva, infatti il prezzo sarà di circa 90 euro al giorno a paziente, mentre per i soci il prezzo sarà di 70 euro al giorno a paziente. È in corso, e si concluderà il 31 marzo 2017, l'aumento di capitale della società Lanuovacolonia.

Ecco come aderire

  • Telefono: +39 0342 612004
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Clicca per maggiori informazioni »

 

Come si accede

Si può formulare una richiesta mediante la compilazione e l’invio del modulo “Manifestazione di interesse – Scheda”:

  1. Accedere al sito di Casa di Cura Ambrosiana www.ambrosianacdc.it
  2. Cliccare “SEDI” e quindi “MORBEGNO – SO”
  3. Accedere al modulo, scaricarlo, compilarlo e inviarne una scansione all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (il modello viene infatti considerato per la determinazione dell’accesso al servizio)
Back to top
Condividi